checklist seo negozio shopify

La Checklist Del SEO Di Un Negozio Shopify Prima Di Lanciarlo

Cosa rende così importante che  il tuo negozio e-commerce sia sui motori di ricerca? Senza dubbio, questo è il modo più efficace per vendere cose.

Le persone che cercano un prodotto su Google, ad esempio, “Jordan shoes chukka red 2017 model“, sono in genere molto più propensi ad acquistarlo rispetto ai visitatori che vengono da Facebook o da altre fonti di traffico.

Il traffico dei motori di ricerca ha il ROI più alto tra tutte le sorgenti di traffico ed è anche il miglior traffico: gratuito e ricorrente.

Se non stai ottimizzando il tuo negozio e-commerce, stai lasciando dei soldi ai tuoi concorrenti.

In questa guida ci concentreremo su tutti gli aspetti dell’e-commerce SEO: preparando il tuo negozio con le parole chiave long-tail e termini più generici per le parole chiave sia per il successo a breve che a lungo termine.

Continua a leggere alcune delle tecniche più efficaci per far crescere il tuo Shopify o qualsiasi altro negozio di e-commerce!

 

Shopify SEO Checklist E Primi Passi

 

1. Scegli Un Tema di Shopify Buono Per Il SEO

Shopify viene fornito con centinaia di temi professionali per una ragione: dovresti investire un pò di tempo non solo scegliendone uno di bell’aspetto, ma analizzandone l’efficienza.

I proprietari di un e-commerce principianti spesso trascurano questo dettaglio e scelgono un tema principalmente basato sul suo aspetto.

Il tema Shopify predefinito è uno dei temi più ben ottimizzati su Shopify, quindi puoi prendere in considerazione l’idea di usarlo se sai come modificarlo (o se puoi pagare qualcuno).

simple shopify theme

Simple Shopify theme

Puoi testare i temi usando uno strumento per l’audit del SEO per vedere qual è il più vantaggioso per te.

Il processo è piuttosto semplice e dovresti farlo prima di avviare ufficialmente il tuo negozio.

Ci sono 2 modi per farlo:

  1. Lancio del negozio soft
  1. Lancia il negozio in modo leggero,
  2. Installa il tema che vuoi testare,
  3. Esegui un audit del sito,
  4. Confronta i risultati con diversi temi.
  1. Esecuzione di un controllo del sito direttamente dalla directory dei temi di Shopify

In questo caso, non è necessario installare il tema. Puoi semplicemente navigare nella directory dei temi di Shopify, scegliere un tema e fare clic su “Demo”.

Questo aprirà un’anteprima del tema all’interno di un iframe, quindi dovrai fare clic sul pulsante “x” in alto a destra per ottenere l’URL diretto all’archivio di anteprima, ad esempio:

https://brooklyn-theme.myshopify.com/

È possibile eseguire il controllo del sito su questo URL.

C’è un ottimo strumento gratuito di verifica del sito da SEO che puoi usare:

seositecheckup score

Dopo aver completato il confronto, dai uno sguardo ai fattori più critici e decidi quale tema ha il rendimento migliore.

Dovresti prestare maggiore attenzione ai titoli, ai metatag e a qualsiasi altra cosa menzionata nelle correzioni ad alta priorità. Investi un pò di tempo qui e ripagherà in futuro!

 

2. Assegna Saggiamente Nome Prodotti E Categorie

Anche se l’importanza della denominazione dei prodotti tende a essere sottovalutata, abbiamo notato un’enorme differenza nei rankings con i proprietari di siti che seguono questo consiglio.

La denominazione dei prodotti è una delle migliori tecniche segrete per i professionisti del marketing. L’uso di nomi distintivi e ben congegnati ti aiuterà a posizionarti più in alto e per le giuste parole chiave a coda lunga.

Apportando alcune modifiche efficaci ai nomi di prodotti e categorie, contribuirai a indirizzare più traffico verso il tuo negozio di e-commerce con il minimo sforzo.

 

Diamo un’occhiata ad un esempio:

Supponiamo di vendere un marchio di abbigliamento JinJui non molto famoso e di avere il seguente prodotto nel tuo negozio:

Pantaloni JinJui duck egg per uomo

Poniti la seguente domande:

  • Chi sono gli utenti che cercano questo prodotto?
  • Come potrebbe essere il tuo cliente ideale che trova questo prodotto?
search query on lyst

Duck egg pants search query on one of the fashion sites gives no search results

 

I pantaloni duck egg non sono probabilmente il colore che cercherebbero.

Puoi utilizzare il Google Keyword Planner per visualizzare le stime di traffico per tali parole chiave, ma non troppo generiche; il nome del tuo prodotto deve essere descrittivo.

 

keyword data in google keyword planner

Keyword data for the related keywords in Google Keyword Planner

In questo caso, molto probabilmente il modo seguente potrebbe funzionare meglio:

Pantaloni blu morbidi JinJui per uomo

Se vendi marchi noti, potresti voler includere i nomi dei marchi nei nomi dei prodotti insieme ad alcune informazioni più dettagliate.

Pensa a quale parola chiave avresti cercato se volessi trovare un prodotto sul tuo sito.

Il punto è che non devi fare ciò che fanno tutti gli altri, devi fare meglio.

Se vendi prodotti di marca, osserva la denominazione utilizzata dai concorrenti, esegui ricerche sulle parole chiave e trova un modo migliore per nominare i tuoi prodotti.

Se non stai vendendo prodotti di marca, concentrati sulle caratteristiche del prodotto per rendere i nomi dei prodotti descrittivi e facilmente ricercabili.

È possibile applicare una strategia simile con la denominazione delle categorie: descrittiva e semplice, ma non troppo ampia.

 

3. Avvia Un Blog

Probabilmente l’hai sentito milioni di volte, ma lascia che te lo dica di nuovo: offrire contenuti di qualità sul tuo blog può essere uno dei maggiori vantaggi della tua attività.

Quando si comincia un blog, ci sono tre errori da evitare:

  1. Il contenuto fornito nel blog è noioso

Pensa più a ciò che i tuoi lettori sono interessati e chi è il tuo target di riferimento. Pensa a modi per presentare queste informazioni in un modo interessante.

Ad esempio, se vendi scarpe, potresti fornire alcune informazioni su quanto spesso dovresti cambiare le scarpe.

Fornisci suggerimenti e trucchi per la cura delle scarpe che i tuoi acquirenti possono applicare per migliorare la longevità delle loro scarpe, nonché informazioni sulle attuali tendenze della moda e consigli di stile.

  1. Il contenuto è nascosto e non facile da condividere

È fondamentale che i pulsanti di condivisione siano visibili e accessibili sul blog. Idealmente, dovrebbero scorrere con l’utente.

Assicurati che, man mano che il post viene condiviso, venga allegata un’immagine attraente. Quando pubblichi un nuovo post sul blog, condividilo con la tua mailing list e sui tuoi canali social.

Potresti anche chiedere ad alcuni influenzatori nella tua nicchia di condividerli sui loro social media o sulla tua mailing list.

  1. Il blog non ha incentivi sufficienti per un invito all’azione

Alla fine di ogni post, idealmente, dovresti invitare i lettori a iscriversi alla tua mailing list e condividere l’articolo sui social media.

Fai sapere loro che gli abbonati ricevono notifiche su offerte speciali e promozioni dal tuo negozio, insieme a nuovi post sul blog. Puoi anche impostare il retargeting per determinate categorie di post del blog.

Ad esempio, un post sul blog “Come scegliere le scarpe?” Puoi usare il pixel di remarketing per mostrare agli utenti un annuncio per le scarpe da corsa.

start a blog

Shopify blog itself covers pretty much everything about e-commerce, business, and trends – as well as offers free online business lessons

 

4. Contatta I Blogger E I Siti Web Correlati Al Tuo

Se ti stai chiedendo perché alcuni dei tuoi concorrenti si classificano così in alto su determinate parole chiave, mentre te puoi solo sognati di andare sulla prima pagina di Google, contattare i blogger è il segreto e ciò che dovresti fare.

Hai bisogno di una strategia continua per scrivere contenuti di alta qualità per i blog relativi alla tua nicchia di negozio.

In questo modo puoi promuovere il tuo nome o il negozio e ottenere un backlink sul tuo sito.

Idealmente, dovresti cercare blog con un’autorità di dominio elevata su una scala da 1 a 100. Ci sono molti blog disposti ad accettare e pubblicare il tuo articolo.

Puoi trovarli facilmente usando questo truccoscrivi un post guest <inserisci la tua parola chiave di nicchia>” su Google o semplicemente contattando alcuni siti e dicendo loro cosa puoi scrivere per loro.

Assicurati che il contenuto che scrivi sia informativo e divertente. Fornisci la tua esperienza e guarda su determinati argomenti, problemi e soluzioni che ti faranno risaltare.

In questo modo non dovrebbe essere difficile stabilire relazioni con i proprietari di siti web che contribuiranno a spingere il tuo sito su parole chiave pertinenti per la tua attività.

 

5. Monitora I Progressi E I Tuoi Concorrenti

Sapevi che ci sono metriche che ti diranno esattamente in che modo la visibilità e la crescita del tuo negozio stanno migliorando rispetto alla concorrenza?

Dovresti iniziare a monitorare il posizionamento di tutte le parole chiave pertinenti al tuo sito: quelle per le quali stai già classificando e quelle per le quali desideri essere classificato.

Una volta identificate tutte queste parole chiave, dovresti esaminare il rango medio o, più precisamente, il rango medio corretto del rendimento di ricerca del tuo sito.

Comprenderà solo le parole chiave non classificate nel calcolo.

Questa è probabilmente la metrica più importante che dovresti osservare settimanalmente, se non quotidianamente, per sapere se la tua barca si sta muovendo nella giusta direzione.

La seconda metrica più importante è un confronto con i tuoi concorrenti.

Dovresti esaminare il rango medio in cui devi escludere le parole chiave del tuo marchio nel calcolo.

È possibile ottenere questo con un tracker motore di ricerca esperto, come Nightwatch.

average ranking comparison with nightwatch

Average ranking comparison of all competitors for an example e-commerce store

Ci sono anche altre importanti metriche di crescita SEO che dovresti misurare per una migliore comprensione di come il tuo sito web sta funzionando sui motori di ricerca.

Se ancora non sai chi sono i tuoi concorrenti, è il momento di saperlo. Non preoccuparti, eBay e Amazon non sono i tuoi concorrenti.

Concentrati sulle attività di e-commerce che si trovano nella stessa nicchia o di dimensioni simili alle tue.

 

6. Applicare Le Modifiche Più Importanti Sul Sito

Ci sono molte modifiche SEO e miglioramenti che puoi fare. Ma queste sono le più importanti:

  1. Includi la parola chiave principale nel titolo del sito

Sai qual è la frase chiave principale per cui vuoi essere classificato? In caso contrario, dovresti trovarla. A tale scopo, puoi anche utilizzare uno strumento di ricerca per parole chiave che abbiamo già menzionato.

Ma non trovare una parola chiave generica come “scarpe” – dovresti essere più specifico.

Successivamente, assicurati di includere questa parola chiave nel titolo del tuo sito web, in particolare nella pagina dell’indice e nelle sottopagine delle categorie appropriate.

Puoi configurarlo nel titolo e nella descrizione della homepage sotto Negozio online> Preferenze della sezione admin di Shopify.

Avere la parola chiave giusta nel titolo e nella meta-descrizione fa una grande differenza nel ranking di questa parola chiave.

include the main keyword in the title of your item

Including the main keyword “bedding covers” in the site title and meta description of our site

  1. Includere la parola chiave principale della sottopagina nel titolo

L’idea qui è che ogni pagina del tuo negozio dovrebbe essere una pagina di destinazione per una determinata parola chiave per i motori di ricerca.

Ciò significa che dovresti usare la parola chiave principale (o qualche variazione) nella pagina che vuoi che gli utenti inseriscano dai motori di ricerca.

  1. Includere la parola chiave principale della sottopagina nell’URL

Questo punto segue la stessa logica del precedente, tranne che includiamo la parola chiave principale nell’URL (potrebbe essere una pagina prodotto, una pagina di categoria o un post di un blog).

soft pillow target keyword

Editing a product SEO URL in a Shopify store where “Soft Pillow” is our target keyword

Shopify è flessibile con la modifica di titoli e permalinks, quindi è consigliabile utilizzare queste funzionalità a proprio vantaggio.

 

Pensieri Finali

Ci sono molte cose da tenere conto quando fai il tuo e-store su Shopify.

Tuttavia, questo articolo ti ha spiegato gli aspetti più importanti dell’ottimizzazione del tuo negozio Shopify.

Mentre alcuni suggerimenti richiedono una quantità maggiore di lavoro e attenzione, vale la pena applicarli se si desidera guadagnare più soldi.

L’implementazione persistente nell’eseguire queste strategie ti fornirà la crescita necessaria per raggiungere i migliori risultati di Google e di altri motori di ricerca.

Hai in mente altre strategie SEO per Shopify? Condividile qui sotto nella sezione dei commenti!

marco diversi eagle

Cosa Imparerete Su Questo Blog!

Resta sintonizzato e iscriviti al mio blog in modo da ricevere notifiche sui nuovi post. Lentamente spiegherò questi argomenti:

  1. SEO (Search Engine Optimization).
  2. Affiliate Marketing
  3. Trucchi per traffico gratuito e a pagamento.
  4. Coding e WordPress
  5. Guadagnare con un computer e una connessione  Internet anche mentre dormi.

Seguimi sui social media, hai tutti i link nella parte in basso a destra di questo blog, inoltre commenta e contattami se hai bisogno di aiuto.

Qua ci sono le migliori risorse che uso per essere un super affiliato, guardale qua!

Vuoi essere un uomo o una donna libera? Salta nella squadra allora!

Marco Diversi.

Last Update:

Cool?
Article Value / Product Value
Summary
Summary
La Checklist Del SEO Di Un Negozio Shopify Prima Di Lanciarlo
Article Name
La Checklist Del SEO Di Un Negozio Shopify Prima Di Lanciarlo
Description
The Checklist SEO E I Primi Passi Da Seguire Se Si Sta Avviando Un Business Online Con Shopify. Scopri Le Migliori Pratiche SEO E Suggerimenti Di Base.
Author
Publisher Name
Marco Diversi
Publisher Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *